Tag: Covid-19

E’ recente l’annuncio di un team medico-scientifico di Abu Dhabi relativo a una nuova terapia cellulare sperimentale per trattare i danni ai polmoni che possono verificarsi in seguito a un’infezione da Covid-19. Il metodo prevede il prelievo delle cellule staminali direttamente dal sangue di pazienti che presentano segni di complicanze ai polmoni e, in seguito a dei processi di laboratorio, vengono somministrate ai pazienti tramite inalazione.

Non sono ancora stati pubblicati lavori scientifici relativamente a questo processo che è ancora in fase di ricerca e anche se il trattamento sembrerebbe sicuro, non dannoso, servirà del tempo per comprendere se questa tecnica potrà portare, insieme ad altri trattamenti già in atto, dei benefici ai pazienti.

L’articolo originale spiega che l’Abu Dhabi Stem Cell Centre ha messo a punto un metodo per veicolare le cellule al paziente sotto forma di vapore che viene poi inalato direttamente nei polmoni con un processo di nebulizzazione. Sebbene lo scopo iniziale del procedimento consistesse nell’accertarne soprattutto la sicurezza, il gruppo di ricerca ha constatato un recupero dei pazienti senza reazioni avverse. Il Centro di Abu Dhabi ha potuto così avviare dei trial clinici per valutare la potenziale efficacia del trattamento da utilizzare, eventualmente, insieme alle terapie standard già in atto.  Inoltre, altri centri stanno prendendo in considerazione la terapia con cellule staminali come metodo per proteggere i pazienti dagli effetti causati dalle sovra reazioni spesso messe in atto dai propri sistemi immunitari. L’articolo cita anche la ricerca avviata da un ospedale di New York dove un piccolo gruppo di pazienti gravi hanno tratto beneficiato da terapie con cellule staminali.

Di seguito il link all’articolo:
https://amp.thenational.ae/uae/health/coronavirus-how-uae-s-new-stem-cell-therapy-could-help-patients-1.1014303